Scritto da 3:53 pm TOP NEWS HOME PAGE, Cronaca, Lucca

Minacce, insulti e molestie ai vicini, arrestato per atti persecutori

LUCCA (mercoledì 15 maggio 2024) – E’ di qualche giorno fa l’arresto di un Cittadino magrebino 44enne effettuato dai Carabinieri di Coreglia Antelminelli (LU) nella frazione di Ghivizzano, colpito da un ordine di carcerazione per atti persecutori a firma del GIP presso il Tribunale di Lucca a seguito degli accertamenti condotti dagli stessi militari e seguente a diversi episodi che si succedevano da parecchio.

I fatti avevano preso origine infatti già da diverso tempo, cioè da quando l’uomo, con precedenti penali, avrebbe iniziato con reiterate minacce, ingiurie e molestie, a rendere invivibile la vita a una coppia che abitava proprio nell’appartamento sopra il suo, che nel tempo avevano denunciato tutta una serie di gravi episodi. Non solo insulti e minacce ma anche rumori molesti durante la notte, tenendo volutamente alto il volume dello stereo proprio per arrecare disturbo e arrivando ad azioni martellanti quali il battere con un bastone il soffitto separatorio tra i due appartamenti. Tutte condotte dolose che avrebbero avuto l’effetto, nel tempo, di creare un perdurante e grave stato di ansia che sarebbe risultato efficace efficace a rendere impossibile la convivenza condominiale e con essa la vita alle due vittime fino ad indurre la coppia i a cambiare le proprie abitudini di vita. Azioni per i quali i carabinieri si erano già interessati in passato con iniziative che non avevano sortito effetto deterrente.

Ciò fino ad un ultimo episodio di fine aprile, in cui i militari sono stati interessati a seguito dell’ultimo grave episodio, laddove l’uomo avrebbe reiterato gravi minacce anche di morte nei confronti dei vicini brandendo nell’occasione una catena. A seguito di tale azione una delle vittime avrebbe ceduto emotivamente, venendo colta da malore dopo un attacco di panico e trasportata presso l’ospedale di Castelnuovo ove i medici hanno giudicato il suo stato clinico con una prognosi di giorni 7.

L’uomo, che per tali fatti in passato era stato anche sottoposto a misure cautelari non detentive su segnalazione sempre dei carabinieri, è stato adesso arrestato e si trova in carcere a Lucca. A suo carico risulterebbe anche un arresto per spaccio di stupefacenti eseguito un mese fa dai Carabinieri di Fornaci di Barga.

La Redazione

Condividi la notizia:
Last modified: Maggio 15, 2024
Close